Blog: http://disgustorama.ilcannocchiale.it

Grazie R.

 
C'è un motivo ulteriore a quello di aver scritto un libro, prima che "necessario", semplicemente meraviglioso per il quale ho il massimo rispetto/stima/ammirazione per Roberto Saviano: l'avermi fornito un utile strumento intellettuale per definire con chiarezza una persona.

Lo consideri un esaltato? Uno che se l'è cercata? Uno che punta alla fama? Uno che faceva bene a stare zitto? Uno che "tanto il Sud è un'altra cosa, a Napoli c'è anche la mozzarella"?
Potrai essere anche una persona piacevole, simpatica, amante della natura e del buon cinema, avere idee politche brillanti e saper coniugare il vino con la portata in corso, ma per me resterai sempre un coglione, nella migliore delle ipotesi un coglione simpatico.

Penso che bisogna essere veramente dei mentecatti per andare contro, fosse anche con semplici allusioni da salotto, ad un ragazzo che si è messo, armato solo della sua penna e del suo talento, contro una delle più potenti organizzazioni criminali del pianeta.

Quindi grazie Roberto, anche per questo.

Pubblicato il 16/10/2009 alle 12.13 nella rubrica Seriamente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web